Storia di un piano in cemento gfrc con lavabo integrato

-

Amore, sorpresa e imperfezioni: ecco com’è nato il progetto per Face Up, centro per la cura del viso.

Questa è una storia d’amore. Lo so, ti saresti aspettato il solito tutorial che elenca tutte le caratteristiche del prodotto. Ma che ci vuoi fare, il cemento gfrc è ben altro. Tranquillo comunque, ti parlerò anche delle caratteristiche tecniche.

Dicevo, questa è una storia d’amore. Nasce sulla carta: numeri precisi e linee nette disegnate con la squadra. È vero, tanto ordine non sembra amore, sembra più che altro una raccomandata del catasto. Ma dopo questa prima fase, quella del progetto, tutto diventa sorpresa. È bene non dimenticare mai questa fase del processo, perché il cemento è immutabile solo sul foglio del progetto. È per questo che lo chiamano «pietra viva». È come la vita: la pianifichi, ma non la tieni sotto controllo e la vivi a pieno solo se la ami.

È sorpresa anche tutto ciò che avviene prima di scrivere numeri e disegnare linee. Perché ogni progetto nasce da un’idea, da un’emozione e da un’aspettativa. Ogni progetto è figlio del desiderio. O almeno così dovrebbe essere, ma quando progettiamo i nostri prodotti ti garantisco che non usiamo il condizionale.

Ogni prodotto in cemento è unico

In questa storia l’amore è scoppiato prima in casa Face Up (centro per la cura del viso nel cuore di Milano), l’azienda che ci ha commissionato il lavabo. Cercavano qualcosa d’impatto, qualcosa che creasse contrasto e unione con l’ottone della rubinetteria. Questo qualcosa lo hanno trovato nel nostro lavabo in cemento. Ma l’amore è fatto anche di tante piccole esigenze quotidiane, ogni nostro progetto ne tiene conto e così abbiamo fatto anche questa volta. Ne è uscito un prodotto unico.

Innamoratevi delle imperfezioni

Ci si innamora sempre delle imperfezioni. L’amore vero funziona così. Perché ciò che per gli altri è un difetto, per noi è la cosa più bella del mondo. Con i piani in cemento funziona allo stesso modo. Ogni imperfezione è al proprio posto ed è questo che li rende belli. Com’è bello questo piano realizzato per Face Up. È un pezzo unico, in tutti i sensi. 

È unico perché non ce ne sono altri uguali. E poi perché è stato realizzato in un solo blocco. È nato con carattere. Con gli altri materiali non sarebbe stato possibile: per ottenere le stesse dimensioni sarebbe stato necessario produrre due o più pezzi per poi unirli. E quindi ciao-ciao personalità.

L’amore vero è anche chiaro, per cui è bene spiegare questo aspetto: quelle che chiamiamo imperfezioni sono le normali caratteristiche del cemento. Per cui ogni piano sarà materico a modo suo. Un po’ come la pelle delle persone che amiamo. Certe rughe le riconosceremmo tra mille.

Forza, ora prova a dire che non ti stai innamorando anche tu.

Se ami qualcuno lo metti al centro della tua vita. Funziona così anche con i progetti. Così è successo col piano in cemento realizzato per Face Up. Parete e piano con lavabo integrato dialogano, l’uno esalta le caratteristiche dell’altro. E questa esaltazione nasce dal contrasto… che unisce.

Un piano su misura

Un altro aspetto che rafforza questo legame è la sincerità: il piano è stato realizzato su misura. È un pezzo unico, nonostante le dimensioni generose. Se al posto del piano in cemento ci fosse stato un altro piano, non sarebbe stata un’unione vera. Perché per raggiungere certe dimensioni con altri materiali, bisogna usare degli artifici. Come col marmo, ad esempio. In quel caso è necessario usare più lastre, tagliarle e poi giuntarle. E tra le giunture si deposita lo sporco, un po’ come avviene nelle storie ormai logore.

Il cemento, invece, è unico. Unico come caratteristiche e unico come prodotto finito. Ed è unico anche questo progetto, come tutte le storie d’amore vere.

Se vuoi vivere altre storie come questa, scarica il nostro libro delle idee

Ingegnere e Ceo di Cemento Line.

function load_utm_form_script () { ?>