Piani cucina e arredamento: la storia di Cemento Line

Cemento Line nasce nel 2018 grazie ai cugini Giulio Pucci e Gianni Gasparri. Realizza piani cucina in cemento e prodotti per l’architettura e l’interior design.


Come nascono le imprese? Nascono dalle esigenze, dai limiti da superare. E così è nata Cemento Line. Dopo quattro generazioni trascorse a lavorare il cemento, abbiamo sentito l’esigenza di superare i nostri limiti.

Tutto è nato dalla quotidianità, dalla richiesta di un amico. Non abbiamo avuto folgorazioni o incontri con guru stellati, abbiamo solo ascoltato l’esigenza di un amico, Leonardo, che ci chiedeva dei piani cucina in cemento per alcuni suoi clienti. Leonardo è ingegnere e la nostra amicizia è nata nelle aule dell’università.

La nostra famiglia ha sempre lavorato il cemento, ma non come ci chiedeva Leonardo. Ed allora ci siamo messi in moto. Abbiamo cercato la soluzione che è arrivata ben presto grazie ad un altro amico, forse il maggior esperto – in Europa – di cemento decorativo. Il suo nome è Huub Waterreus ed è Olandese.

Il primo corso con Huub Waterreus

Huub ci ha fatto il primo corso. Grazie a lui abbiamo appreso il nostro metodo, quello che ci rende unici in Italia: andiamo a casa del cliente, prendiamo le misure, realizziamo il piano cucina e poi ritorniamo dal cliente per l’installazione. Un piano preciso al millimetro e personalizzabile. I nostri piani cucina sono in cemento Grfc, un acronimo che vuol dire: Glass-fibre reinforced concrete. In parole povere: cemento in fibra di vetro. Usare questo tipo di cemento ci consente di realizzare dei piani cucina più leggeri e resistenti.

Dal maestro Waterreus abbiamo appreso molto. La sua esperienza è vasta. Per molti anni ha avuto un’azienda che produceva e installava lavabi e piani cucina in cemento. Ora si occupa di formazione offrendo consulenza ad aziende e clienti. Da lui abbiamo appreso l’arte del cemento decorativo, vale a dire componenti per l’interior design come lampade, tester per profumi, lavabi e, ovviamente, piani cucina.

Marzo 2018: nasce Cemento Line

Forti dell’esperienza maturata negli anni con l’azienda di famiglia e sicuri del metodo appreso dal maestro Waterreus, a marzo è nata Cemento Line. L’abbiamo fondata noi, Giulio Pucci e Gianni Gasparri: cugini.

L’azienda di famiglia è quella fondata da nostro nonno, Bruno Rossetti. È nata negli anni ’50, quelli in cui la Rai comincia a trasmettere le prime trasmissioni in bianco e nero, gli anni in cui nasce Steve Jobs, ma muore Albert Heinstein. Sono gli anni del boom economico e la Rossetti produce pali in cemento per vigneti. Con gli anni l’azienda estende la sua produzione ai materiali per l’edilizia fino ad arrivare al 2017, anno in cui nasce l’idea di realizzare prodotti in cemento per l’interior design. È una svolta. Grazie alla versatilità del cemento (definito anche «pietra liquida»), si passa dagli elementi strutturali a quelli decorativi. Ma il salto non è immediato. Colta l’esigenza si passa allo studio, alla formazione e poi, finalmente, alla nascita dell’azienda e alla realizzazione dei prodotti. Si arriva, così, a marzo 2018.

Il metodo cemento line

Dal giorno in cui Leonardo ci ha chiesto di realizzare dei piani cucina, siamo convinti di una cosa: le idee si possono toccare. Anzi, si possono costruire. Le idee sono come il cemento: prima liquide e poi, lavorate, della forma voluta. Ecco perché chi compra un piano cucina non compra solo un prodotto, ma una idea, un metodo che consente la personalizzazione del prodotto in base alle specifiche esigenze del cliente.